Make your own free website on Tripod.com
 
La Sei Giorni di Enduro 1999

A cura dell'Ufficio Stampa FMI
Francesca Marozza

COS’È LA SEI GIORNI

Dalla Maratona Al Campionato Del Mondo

La Sei Giorni Internazionale d’Enduro nasce nel 1913 in Inghilterra come una massacrante gara di regolarità che vide proprio la squadra d’oltremanica imporsi. Negli anni la manifestazione è cresciuta e già nel 1924 è stato istituito il Vaso d'argento, la classifica Under 23 che oggi prende il nome di Trofeo Junior. Dal 1981 la Sei Giorni Internazionale d’Enduro è valida come Campionato del Mondo a Squadre.

La classifica delle vittorie conquistate dai vari paesi nelle 72 edizioni sin qui disputate vede l’Italia al terzo posto, con 11 successi nel Trofeo Mondiale contro I 15 della Cecoslovacchia e I 16 dell’Inghilterra. Anche nel Trofeo Junior l’Italia è al terzo posto con 9 successi contro gli 11 dell’Inghilterra e I 17 della Cecoslovacchia.

L’Impegno Italiano Alla Sei Giorni

Fino agli anni Settanta l’impegno della formazione italiana alla Sei Giorni Internazionale d’Enduro è stato caratterizzato da connotati di amatorialità. Poi l’interesse è andato gradualmente aumentando e nel ’79 la squadra dei “caschi rossi” ha conquistato una storica vittoria in Germania dopo un digiuno durato 48 anni! Da allora I nostri piloti sono al vertice e in altre sette occasioni sono finiti al primo posto nel Trofeo Mondiale sommando anche quattro ulteriori vittorie nel Trofeo Junior.

La chiave del successo è proprio nella professionalizzazione dell’attività, ma anche nella politica varata dal Comitato Enduro della FMI, che negli anni ha iniziato a lavorare sui giovani per alimentare un continuo ricambio che ha portato alla creazione di un ricchissimo vivaio.

È successo così che dopo la doppia vittoria di San Pellegrino Terme nel 1986, la squadra con grande coraggio è stata profondamente rinnovata per lasciare spazio ai giovani che proprio l’anno prima avevano esordito nel Trofeo Junior.

Oggi l’Italia, uno dei paesi in testa al medagliere della Sei Giorni, affronta l’impegno del Campionato Mondiale a Squadre con una programmazione su più anni che permette di muovere una struttura che ormai conta un centinaio di persone, 60-70 delle quali pronte a viaggiare in giro per il mondo per seguire questa grande manifestazione che rappresenta ancora una validissima sintesi fra la maratona dei primordi e il moderno Campionato Mondiale a squadre.

Come Si Corre La Sei Giorni

Correre la Sei Giorni significa affrontare per sei giornate di gara le medesime difficoltà che si affrontano in una normale gara d’Enduro. Si percorre dunque più volte un percorso circolare che si snoda per diverse decine di chilometri ed all’interno del quale sono previste delle prove speciali da effettuare in un tempo determinato, a meno di non incappare in penalizzazioni. A margine si svolgono poi delle prove di velocità pura su un percorso fettucciato di tipo motocrossistico.

Durante lo svolgimento della gara il pilota non può ricevere aiuto da nessuno né, tantomeno, può ricevere dei pezzi di ricambio per riparare eventuali rotture. Gli enduristi corrono dunque portandosi dietro una dotazione di attrezzi e di ricambi essenziale per fare fronte a tutti gli inconvenienti, più o meno gravi, che si possono verificare durante una gara così massacrante sia per I piloti che per I mezzi.

Caratteristico di questa specialità è lo stretto rapporto con la natura che i piloti instaurano percorrendo lunghi tragitti fuoristrada senza l’assillo continuo della ricerca della velocità pura.

Per prendere parte alle competizioni le moto da Enduro debbono essere omologate, perfettamente in regola con il Codice della Strada e devono impiegare pneumatici con precise dimensioni del battistrada, in modo da non danneggiare il fondo dei prati o dei sentieri.

I concorrenti delle diverse nazioni (riconoscibili grazie al colore del casco) sono divisi in gruppi per cilindrate: al termine di ogni giornata vengono redatte classifiche individuali, anche se poi il risultato reale è quello che si ha al termine dei sei giorni, con la classifica collettiva della squadra (che ha diritto allo scarto del peggior risultato dei piloti in gara).

LA SPEDIZIONE ITALIANA

I Piloti

TROFEO MONDIALE

Stefano Passeri (KTM 125)
Giovanni Sala (KTM 250)
Jarno Boano (Husqvarna 250)
Gianmarco Rossi (Honda 250 4T)
Mario Rinaldi (KTM 400 4T)
Fabio Farioli (KTM 600 4T)
Matteo Rubin (Honda 125)
Giuseppe Gallino (Yamaha 125)
Fausto Scovolo (Yamaha 250)

TROFEO JUNIOR

Ivan Boano (Husqvarna 125)
Pablo Peli (KTM 125)
Alessandro Botturi (KTM 250)
Federico Mancinelli (Honda 250 4T)

Fabio Pierini (Honda 125) Riserva Junior (nel ‘98 si è classificato 2° nel Campionato Italiano cadetti 125)

TEAM ITALIA UNDER 21

Simone Albergoni (KTM 125)
Paolo Carrara (Honda 125)
Giovanni Gritti (KTM 400 4T)

Lo Staff

Sono circa sessanta le persone che compongono la spedizione italiana in Australia: innanzi tutto 18 piloti, di cui nove del Trofeo Mondiale (tra i quali saranno selezionate tre riserve), quattro della Nazionale Junior, tre del Team Italia Under 21, una riserva dello Junior ed un aggregato che vestirà la maglia azzurra, Angelo Signorelli. Insieme a loro partono manager, dirigenti federali, medici, cronometristi, meccanici, tutti indispensabili affinché l’ingranaggio della squadra giri al meglio. Non potrà mancare, naturalmente, il sostegno del Presidente FMI Paolo Sesti.

Ecco, nel dettaglio, alcune tra le persone presenti alla Sei Giorni di Enduro

Capo spedizione:
Walter Giupponi

Dirigenti federali:
Franco Gualdi, manager del Trofeo
Franco Bartocci, manager del Trofeo Junior
Marco Marcellino, in qualità di membro della giuria

Funzionario FMI:
Augusto Bianchetti

4 Medici:
Clinica mobile FMI con la dott.ssa Lorena Sangiorgi, che ha seguito tutto il Mondiale ‘98

8 cronometristi

Meccanici:
KTM, Honda, Husqvarna, Yamaha

La Preparazione
Arrivare all’impegno della Sei Giorni vuole dire giungere al culmine di un percorso che è passato attraverso i campionati individuali. La scelta dei piloti da inserire nella squadra avviene infatti in base ai risultati ottenuti individualmente nei campionati ed anche in base ad una valutazione su come il singolo pilota viene assistito durante un campionato.

L’”assemblaggio” della squadra avviene solo nell’ultimo periodo, quando tutti i piloti (18 in totale) si incontrano in un raduno collegiale: quest’anno la destinazione è Gubbio (PG) il 21 ottobre. Qui, per tre giorni, ha luogo l’ultimo allenamento pre-gara, allenamento che ha lo scopo di unire la squadra. Già, perché se sono doti indispensabili ad ogni pilota la preparazione fisica e l’attitudine alla guida su tutti i tipi di terreno, è altrettanto necessario che i piloti di ogni squadra, avversari durante i campionati individuali, raggiungano la coesione necessaria per vincere.

Il 1 novembre si parte alla volta dell’Australia (in realtà qualcuno sarà già partito il giorno prima e qualcun altro si unirà alla truppa intorno al 5-6), dove inizia un’altra, meravigliosa, avventura italiana all’insegna dell’Enduro, ma non solo... All’impegno agonistico - di sicuro preponderante - i nostri piloti uniranno anche degli incontri con alcune Associazioni di connazionali che vivono in Australia. Un’occasione in più perché lo sport abbia anche una valenza sociale.

CURRICULA DEI PILOTI

Trofeo Mondiale

STEFANO PASSERI - KTM 125

Nato a Brescia il 6 aprile 1966, Stefano ha iniziato a correre nel 1980 nella categoria 50 Cadetti dell’Enduro. Grande specialista delle piccole cilindrate, è pilota professionista e oltre alla moto ama la bicicletta e la corsa a piedi. Il suo sogno irrealizzato (per ora) è quello di riuscire a vincere il Campionato Mondiale Individuale.

I principali risultati:

1982    Campione Italiano Cadetti 50

1984    Campione Italiano Junior 80

1985    Campione Europeo 80

1986    Campione del Mondo a Squadre alla Sei Giorni in Italia
        Campione Europeo 80
        Campione Italiano 80

1987    3° nel Campionato Europeo 125
        Campione Italiano 125

1988    Campione Italiano 125

1989    Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni in Germania
        Campione Italiano 125

1990    Campione Italiano 125

1992    Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni in Australia
        2° nel Mondiale Individuale 125
        Campione Italiano 125

1995    2° nel Mondiale Individuale 125
        Campione Italiano 125

1996    7° nel Mondiale Individuale 125

1997    Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni in Italia
        2° nel Campionato Italiano 125

1998    2° nel Campionato Mondiale Individuale 125
        Campione Italiano 125
GIOVANNI SALA - KTM 250

Nato a Bergamo il 23 novembre 1963, Giovanni corre in moto dal 1979, anno nel quale ha debuttato nel Campionato Cadetti dell’Enduro. Il suo sogno da bambino, correre in moto e diventare un campione, l’ha realizzato già, ragion per cui non ha sogni nel cassetto. Per il futuro vuole pensare solamente a correre, poi si vedrà. Nei momenti di relax ama fare trekking in montagna, ma non disdegna la Mountain bike e gli sci. Ama stare in compagnia e organizza gigantesche feste con gli amici.

I principali risultati:

1981    Partecipazione al Campionato Italiano Cadetti 125

1991    3° nel Campionato Mondiale Individuale 250
        2° nel Campionato Italiano Senior 250

1992    Campione del Mondo a Squadre alla Sei Giorni in Australia
        2° nel Campionato Mondiale Individuale 500
        Campione Italiano Senior 500

1993    Campione del Mondo Individuale 500
        Campione Italiano Senior 500

1994    Campione del Mondo a Squadre alla Sei Giorni negli Stati Uniti
        Campione del Mondo Individuale 250
        Campione Italiano 250

1995    Campione del Mondo Individuale
        Campione Italiano di classe ed assoluto 250
        9° negli Assoluti d’Italia di Motocross

1996    2° nel Mondiale Individuale
        Campione Italiano di classe ed assoluto 250

1997    2° nel Mondiale Individuale
        Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni in Italia
        Campione Italiano di classe ed assoluto 250

1998    Campione del Mondo Individuale ed assoluto 250
        Campione Italiano di classe ed assoluto 250

JARNO BOANO - HUSQVARNA 250

Nato a Cuneo il 20 novembre 1973, Jarno è figlio a sua volta di un pilota e si è avvicinato al Minicross all’età di 4 anni. Successivamente è passato all’Enduro, ma ha il cuore ancora vicino al Motocross, tanto da spingerlo a partecipare agli Assoluti d’Italia 250 nel ‘96. Per il futuro non è detto che non partecipi anche a qualche rally tipo Parigi-Dakar. Come il fratello minore, ama lo Snow-board.

I principali risultati:

1991    Partecipazione al Campionato Italiano Senior 125

1993    Campione Italiano Cadetti 125

1994    Campione Europeo 125

1995    2° nel Campionato Europeo 250

1996    Campione Europeo 250
        Campione Italiano Junior oltre 350 4T

1997    5° nel Campionato Mondiale 250
        Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni in Italia
        2° nel Campionato Italiano Senior 250

1998    7° nel Campionato Mondiale 250
        2° nel Campionato Italiano 250

GIAN MARCO ROSSI - HONDA 250 4T

Nato a Sanremo il 29 gennaio 1962, Gian Marco Rossi ha collezionato davvero molte vittorie nell’Enduro dal 1978, anno in cui ha iniziato a correre. Arruolato nella Polizia di Stato Gian Marco, che corre per le Fiamme Oro, è sposato e ha due figli, di 3 e 6 anni. Nel tempo libero ama lo sport in genere, ma soprattutto jetsky, parapendio e footing. I principali risultati:

1979    2° nel Campionato Italiano Cadetti
        Campione Regionale Liguria (AIM 50 cc)
1980    Campione Italiano Junior
        Campione Regionale (AIM 50 cc)
1981    5° nel Campionato Italiano Senior (KRAMIT 80)
1983    7° nel Campionato Europeo 80 Senior (TM)
        6° nel Campionato Italiano 125
1984    Medaglia d’argento alla Sei Giorni in Olanda
        3° nel Campionato Europeo
        2° nel Campionato Italiano Senior (TM 80)
1985    7° nel Campionato del Mondo
1986    3° nel Campionato del Mondo (TM 80)
        2° nel Campionato Europeo
        2° nel Campionato Italiano
1987    Medaglia di bronzo alla Sei Giorni in Polonia
        Campione Europeo  Senior (TM)
        Campione Italiano Senior
        medaglia d’argento al Valore Atletico conferita dal CONI
1988    Campione Europeo Senior
        Campione Italiano Senior (TM 80)
1989    Campione del Mondo a Squadre in Germania
        2° nel Campionato del Mondo
        3° nel Campionato Europeo Senior
        2° nel Campionato Italiano Senior
1990    5° nel Campionato del Mondo a Squadre in Svezia (TM 125)
        2° nel Campionato del Mondo 125
        5° nel Campionato Italiano 125
1991    5° nel Mondiale individuale (Husqvarna 125)
        5° nel Campionato Italiano Senior
1992    Campione del Mondo a squadre in Australia
        Campione del Mondo individuale 80
        Campione Italiano Senior
1993    Medaglia d’Oro alla Sei Giorni in Olanda (1° di classe)
        Campione Mondiale Individuale 80
        Campione Italiano Senior
1994    6° nel Mondiale Individuale
        4° nel Campionato Italiano
1995    7° nel Mondiale Individuale 125
1996    Campione Italiano Senior 250 4T
1998    Campione del Mondo Individuale 250 4T
        Campione Italiano 250 4T

MARIO RINALDI - KTM 400 4T

Nato a Rovato, in provincia di Brescia, il 17 marzo 1966, Mario ha iniziato a correre nel Motocross, specialità nella quale nel 1988 ha vinto il Campionato Italiano Junior. Dall’89 corre nell’Enduro. Nella vita di tutti i giorni gestisce un’azienda agricola e il suo sogno, una volta terminata la carriera di pilota, è quello di diventare allevatore di cavalli. Al momento invece il suo sogno è quello di vincere il titolo mondiale individuale. Nel tempo libero Rinaldi fa Mountain bike, ciclismo su strada e corsa a piedi.

I principali risultati:

1988    Campione Italiano Junior Motocross 125

1989    Campione Italiano Junior d’Enduro 350 4T

1990    2° nel Campionato Italiano Oltre 500 4T

1991    2° nel Campionato Mondiale Individuale 350 4T
        2° nel Campionato Italiano Oltre 500 4T

1992    Campione del Mondo 350 4T
        Campione Italiano 350 4T

1993    4° nel Campionato Mondiale Individuale 350 4T
        Campione Italiano 350 4T

1994    Campione del Mondo a Squadre alla Sei Giorni negli Stati Uniti
        Campione del Mondo 350 4T
        Campione Italiano 350 4T

1995    2° nel Campionato Mondiale Individuale 350 4T
        Campione Italiano 350 4T

1996    2° nel Campionato Mondiale Individuale
        Campione italiano 400 4T

1997    Campione del Mondo Individuale 400 4T
        Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni in Italia
        Campione Italiano 400 4T

1998    3° nel Campionato Mondiale Individuale 400 4T
        Campione Italiano 400 4T

FABIO FARIOLI - KTM 600 4T

Nato a Bergamo il 20 gennaio 1970, figlio dell’importatore italiano della KTM, Fabio ha iniziato a correre nel Motocross nel 1985 partecipando al Campionato Regionale Cadetti della classe 125. Corre nell’Enduro dal 1989. Pilota professionista, ha una grande passione per tutto ciò che possiede un motore, con una particolare predilezione per le motoslitte e per i Jet-ski. Ama stare in compagnia dei suoi amici e si considera fortunato perché è riuscito a fare del suo hobby un lavoro. In futuro potrebbe fare qualche uscita anche nella Velocità. Un sogno impossibile è quello di partecipare alle Olimpiadi. Dall’88 corre per le Fiamme Oro.

I principali risultati:

1988    Vincitore del Trofeo FMI Senior B di Motocross 500

1989    Campione Italiano Enduro 600 4T

1991    Campione Italiano Enduro 600 4T

1992    Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni in Australia
        Vincitore di cilindrata (600 4T) alla Sei Giorni
        Campione Italiano Enduro 600 4T

1993    Vincitore di cilindrata (600 4T) alla Sei Giorni in Olanda
        Campione Mondiale Individuale 600 4T
        Campione Italiano Enduro 600 4T

1994    Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni negli Stati Uniti
        2° nel Campionato Mondiale Individuale 600 4T
        Campione Italiano Enduro 600 4T

1995    Campione Italiano Enduro 600 4T

1996    7° nel Campionato Mondiale Individuale 600 4T
        Campione Italiano Enduro oltre 400 4T

1997    4° nel Campionato Mondiale Individuale 600 4T
        Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni in Italia
        Campione Italiano Oltre 400 4T

1998    6° nel Campionato Mondiale Individuale 600 4T
        Campione Italiano 600 4T

MATTEO RUBIN - HONDA 125

Nato a Correggio, in provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1973, Matteo ha iniziato a correre nel 1986 nel Campionato Italiano Cadetti di Motocross, campionato nel quale ha corso fino al 1988. Dall’89 corre nell’Enduro. Il suo sogno è quello di vincere tutto, soprattutto il Mondiale. Nel tempo libero si diverte con il Jet Ski e con gli sci, ma aiuta anche il padre nella gestione dell’azienda agricola di famiglia.

I principali risultati:

1990    Campione Italiano a Squadre Cadetti d’Enduro (insieme a Dal Lago
        ed a Debbi)

1994    Campione Italiano Junior 250

1995    Campione Europeo 250

1996    9° nel Campionato Mondiale 250
        4° nel Campionato Italiano Senior

1998    5° nel Campionato Mondiale 125
        5° nel Campionato Italiano Senior 125

GIUSEPPE GALLINO - YAMAHA 125

Giuseppe Gallino è nato il 5 maggio 1971 a Busalla, in provincia di Genova, dove oggi fa il meccanico. Inizialmente praticante di motocross, da nove anni Giuseppe si dedica all’Enduro con successo. Quando non va in moto gli piace fare footing e nuoto. Il suo sogno nel cassetto è vincere il Mondiale 125.

I principali risultati:

1992    Campione Europeo 125
        Campione Italiano Junior 125

1995    Campione Mondiale a squadre alla Sei Giorni in Polonia

1996    Campione Italiano Senior 500

1997    7° nel Campionato Mondiale Individuale 125
        2° nel Campionato Italiano Senior 500

1998    8° nel Campionato Mondiale Individuale 125
        2° nel Campionato Italiano Senior 125

FAUSTO SCOVOLO - Yamaha 250

Nato a Iseo, in provincia di Brescia il 2 novembre 1967, Fausto corre in moto dal 1989, anno nel quale, spinto dagli amici, ha iniziato nel Campionato Italiano Cadetti di Enduro classe 125 in sella a una Honda. Nei momenti di relax ama le uscite nei boschi in sella alla Mountain bike.

I principali risultati:

1989    2° nel Campionato Italiano Cadetti 125

1990    2° nel Campionato Italiano Junior 125

1991    Campione Italiano Junior 125
        2° nel Campionato Italiano Senior 125

1992    3° nel Campionato Italiano Senior 125

1993    4° nel Campionato Mondiale Individuale 125
        3° nel Campionato Italiano Senior 125

1994    4° nel Campionato Mondiale Individuale 125
        3° di classe alla Sei Giorni negli Stati Uniti (corsa come riserva Nazionale)
        2° nel Campionato Italiano Senior 125

1995    3° nel Campionato Mondiale Individuale 250
        2° nel Campionato Italiano Senior 250

1996    Campione del Mondo 125
        3° nel Campionato Italiano Senior 125

1997    4° nel Campionato Mondiale Individuale 125
        Campione Mondiale a Squadre alla Sei Giorni in Italia
        Campione Italiano Senior 125 e 3° nell’Assoluta

1998    3° nel Campionato Italiano Senior 250

Trofeo Junior

IVAN BOANO - HUSQVARNA 125

Nato a Cuneo l’11 luglio 1978, Ivan ha iniziato a correre nel 1993 spinto dal fratello, Jarno, e dal padre, Roberto, entrambi piloti. Attualmente Ivan si appresta a frequentare il 5° anno del corso di diploma per perito meccanici e il suo sogno da realizzare è la vittoria nell’Europeo, campionato nel quale è in testa. Nel tempo libero, oltre a continuare ad andare in moto, pratica lo Snow-board.

I principali risultati:

1994    Campione Italiano Cadetti 50

1995    3° nel Campionato Italiano Cadetti 125

1996    Campione Europeo 125
        Campione Italiano Cadetti 125

1997    Campione Italiano a squadre Trofeo Junior alla Sei Giorni in
        Italia
        Campione Italiano Junior 125

1998    7° nel Campionato Mondiale 125

PABLO PELI - KTM 125

Pablo Peli nasce ad Ome, in provincia di Brescia, 22 anni fa, il 26 aprile 1976. Inizia a correre nel ‘94, proprio a cavallo di una KTM, la stessa moto con cui prenderà parte alla Sei Giorni, di cui non è novizio: è stato in Polonia nel ‘95 ed ha preso parte alla spedizione vittoriosa dello scorso anno.

I principali risultati:

1996    7° nel campionato Europeo
        2° nel Campionato Italiano Cadetti  125

1997    Campione Mondiale a Squadre Trofeo Junior alla Sei Giorni in
        Italia
        10° nel Campionato Europeo 125
        Campione Italiano Cadetti 125

1998    5° nella Coppa FIM Junior 125

ALESSANDRO BOTTURI - KTM 250

Nato il 12 luglio 1975 a Brescia, Alessandro Botturi è figlio della tradizione di Enduro che impera in quella terra. Gli inizi della sua carriera risalgono al ‘94. Alessandro, che affianca alla moto la professione di magazziniere, ha come hobbies il footing, il nuoto e qualche volta il motocross.

I principali risultati:

1994    2° nel Campionato Regionale Cadetti 250

1995    3° nel Campionato Italiano Cadetti 250
        2° nel Campionato Regionale Cadetti 250

1996    3° nel Campionato Italiano Cadetti 250
        Campione Regionale Cadetti  250

1997    Campione Mondiale a Squadre Trofeo Junior alla Sei Giorni in
        Italia
        3° nel Campionato Italiano Junior 500
        2° nel Campionato Regionale Junior 500

1998    Vincitore del Trofeo FIM Under 23 alla prova del Mondiale in
        Italia
        Attualmente è in testa al Campionato Italiano Junior 500

FEDERICO MANCINELLI - HONDA 250 4T

Nato il 27 giugno 1977 a Perugia, dove tuttora vive, Federico è diplomato all’Istituto Professionale di Meccanica e da due anni si dedica in toto alla moto. Ha iniziato la propria attività agonistica nel 1991 su un Gilera 50. Nel tempo libero va a sciare e pratica lo snowboard. Per la propria preparazione atletica invece, va in bicicletta ed in palestra. Quest’anno ha coronato un sogno, quello di far parte della squadra della Sei Giorni come titolare.

I principali risultati:

1995    prende parte al Campionato Europeo

1996    3° nel Campionato Italiano Cadetti 125

1997    Campione Mondiale a Squadre Trofeo Junior alla Sei Giorni in
        Italia  (riserva nazionale)
        2° nel Campionato Italiano Cadetti 125

1998    8° nel Campionato Mondiale Under 23 cl.125
        Campione Italiano Cadetti 250 4T

Team Italia Under 21

SIMONE ALBERGONI - KTM 125

Simone Albergoni, è nato a Bergamo il 15 settembre 1981. Da sempre appassionato di moto ed incoraggiato dalla famiglia, da tre anni si impegna con successo nell’Enduro: dopo aver vinto l’Italiano cadetti 50, dal ‘98 è passato alla 125. Frequenta il 3° anno dell’Istituto Tecnico per Geometri e tra i suoi hobby c’è la lettura.

I principali risultati:

1996    Campione Regionale Cadetti 50

1997    Campione Italiano Cadetti 50

1998    Campione Italiano Cadetti 125 e vincitore dell’Assoluta
        Campione Regionale Cadetti 125

PAOLO CARRARA - HONDA 125

Nato il 30 settembre 1981 a Nembro (BG), Paolo Carrara, appassionato di tutte le specialità del motociclismo, pratica l’Enduro dal ‘96: dopo 2 anni a cavallo di una 50, da quest’anno è in 125, dove ha provato l’ebbrezza di prendere parte a ben tre gare del Mondiale. Frequenta il 3° anno di Ragioneria e gli piace sciare. Promette di non lasciare la 125 se non dopo aver vinto tutto quello che si può!

I principali risultati:

1996    4° nel Campionato Italiano Cadetti 50
        2° nel Campionato Regionale Cadetti 50

1997    2° nel Campionato Italiano Cadetti 50
        2° nel Campionato Regionale Cadetti 50

1998    9° nel Campionato Italiano Senior 125
        3° nel Campionato Italiano Cadetti 125
        2° nel Campionato Regionale Cadetti 125
        Vincitore del Trofeo Honda HM

GIOVANNI GRITTI - KTM 400 4T

Figlio del campionissimo Alessandro Gritti, Giovanni è nato a Vertova (Bergamo) il 28 marzo 1979. Ha iniziato l’attività sportiva due anni fa, nel ‘96 ed affianca ad essa la professione di meccanico, anche se attualmente sta prestando servizio militare nel corpo fanteria. Tra i suoi hobbies ci sono le moto d’acqua e lo snow board. Tra le sue ambizioni, c’è un buon piazzamento nel Mondiale del prossimo anno.

I principali risultati:

1996    9° nel Campionato Italiano Senior 125
        6° nel Campionato Italiano Cadetti 125

1997    Campione Mondiale a squadre Trofeo Junior alla Sei Giorni in
        Italia
        3° nel Campionato Italiano Cadetti oltre 250 4T (Honda)

1998    Campione Italiano Junior oltre 250 4T
        6° nel Campionato Italiano Senior oltre 250 4T
        partecipazione alla prova in Italia del Mondiale Individuale

 

L’ALBO D’ORO DELLA SEI GIORNI

LA STORIA DI 20 SUCCESSI ITALIANI

anno    Località           Trofeo  Vaso (Trofeo Junior)

1913    Inghilterra        Inghilterra     -
1920    Francia            Svizzera        -
1921    Svizzera           Svizzera        -
1922    Svizzera           Svizzera        -
1923    Svezia e Norvegia  Svezia          -
1924    Belgio             Inghilterra     Norvegia
1925    Inghilterra        Inghilterra     Inghilterra
1926    Inghilterra        Inghilterra     Inghilterra
1927    Inghilterra        Inghilterra     Inghilterra
1928    Inghilterra        Inghilterra     Inghilterra
1929    Europa Centrale    Inghilterra     Inghilterra
1930    Francia e Italia   ITALIA          Francia
1931    ITALIA             ITALIA          Olanda
1932    ITALIA             Inghilterra     Inghilterra
1933    Inghilterra        Germania        Inghilterra
1934    Germania           Germania        Inghilterra
1935    Germania           Germania        Germania Occ.
1936    Germania           Inghilterra     Inghilterra
1937    Inghilterra        Inghilterra     Olanda
1938    Inghilterra        Inghilterra     Germania Occ.
1939    Germania        (risultati non convalidati dalla FIM)
1947    Cecoslovacchia     Cecoslovacchia  Cecoslovacchia
1948    ITALIA             Inghilterra     Inghilterra
1949    Inghilterra        Inghilterra     Cecoslovacchia
1950    Inghilterra        Inghilterra     Inghilterra
1951    ITALIA             Inghilterra     Olanda
1952    Austria            Cecoslovacchia  Cecoslovacchia
1953    Cecoslovacchia     Inghilterra     Cecoslovacchia
1954    Inghilterra        Cecoslovacchia  Olanda
1955    Cecoslovacchia     Germania Occ.   Cecoslovacchia
1956    Germania Occ.      Cecoslovacchia  Olanda
1957    Cecoslovacchia     Germania Occ.   Cecoslovacchia
1958    Germania Occ.      Cecoslovacchia  Cecoslovacchia
1959    Cecoslovacchia     Cecoslovacchia  Cecoslovacchia
1960    Austria            Austria         ITALIA
1961    Inghilterra        Germania Occ.   Cecoslovacchia
1962    Germania Occ.      Cecoslovacchia  Germania Occ.
1963    Cecoslovacchia     Germania Or.    ITALIA
1964    Germania Orient.   Germania Or.    Germania Orient.
1965    Inghilterra        Germania Or.    Germania Orient.
1966    Svezia             Germania Or.    Germania Occ.
1967    Polonia            Germania Or.    Cecoslovacchia
1968    ITALIA             Germania Occ.   ITALIA
1969    Germania Occ.      Germania Or.    Germania Occ.
1970    Spagna             Cecoslovacchia  Cecoslovacchia
1971    Inghilterra        Cecoslovacchia  Cecoslovacchia
1972    Cecoslovacchia     Cecoslovacchia  Cecoslovacchia
1973    Stati Uniti        Cecoslovacchia  Stati Uniti
1974    ITALIA             Cecoslovacchia  Cecoslovacchia
1975    Inghilterra        Germania Occ.   ITALIA
1976    Austria            Germania Occ.   Cecoslovacchia
1977    Cecoslovacchia     Cecoslovacchia  Cecoslovacchia
1978    Svezia             Cecoslovacchia  ITALIA
1979    Germania Occ.      ITALIA          Cecoslovacchia
1980    Francia            ITALIA          Germania Occ.
1981    ITALIA             ITALIA          ITALIA
1982    Cecoslovacchia     Cecoslovacchia  Germania Orient.
1983    Inghilterra        Svezia          Svezia
1984    Olanda             Olanda          Germania Orient.
1985    Spagna             Svezia          Germania Orient.
1986    ITALIA             ITALIA          ITALIA
1987    Polonia            Germania Or.    Germania Orient.
1988    Francia            Francia         ITALIA
1989    Germania Occ.      ITALIA          Finlandia
1990    Svezia             Svezia          Svezia
1991    Cecoslovacchia     Svezia          Stati Uniti
1992    Australia          ITALIA          Svezia
1993    Olanda             Polonia         Olanda
1994    Stati Uniti        ITALIA          Svezia
1995    Polonia            ITALIA          Australia
1996    Finlandia          Finlandia       Finlandia
1997    ITALIA             ITALIA          ITALIA